Pianse la vite – Alessandro Spoladore

Pianse la vite – Alessandro Spoladore

Pianse la vite

*

Pianse la vite.

Le urla del gigante
assillarono a tal punto le nostre mani
che scappammo verso terre,
terre di Demetra,
arcaiche terre.

Dionisiache notturne
note musicali
spensero la notte
nell’ebrezza della spensierata
preoccupazione.

Scorreva la vertigine
voragine in origine
e mi isolai nel roccioso verde solare
e solo
rimasi ad aspettare
incapace di continuare.

Pianse la vite,
fu tanto intensa la luce
che all’ombra d’un canto
armonioso, trovammo conforto
in un colloquiale
dialogo fraternale.

Rapito da un azzurro sorriso
a un tulipano chiesi il nome,
e quel nome fu amore
un amore mai nato,
ricordai solo il candore
d’un fruttifero bianco
fiore.

Quelle mura di passione,
castello abbandonato
dall’era dell’onore,
il sole sfumava il verde,
un grigiore di luce pullulava le montagne
e mentre sbandierava tricolore il sentimento
il castello, lontano, nostalgico
ci portò altrove.

Cima massone
cipresso visione
l’indecisione degli olivi
nuovamente
ci portò altrove.

I demoni di San Martino
erano ariani olivi
e il cipresso silenzioso
emanò colori vivi.

Cime innevate
dal tramonto dei violini,
violenza nutrimento
d’un antico incantamento,
camminammo verso l’ignoto,
figli d’un orgasmo
rinnegato, cosmo, chiamato.

L’arco scoccò una freccia
dalla mano d’un mistero,
lascivo il pensiero s’interdette
con la roccia e con la morte
e parlò
e parlarono
come chi d’avviso accolto
stimando i silenzi
come lacrime di sassi
pietrificò la brezza,
errammo osservando quei pensieri
e capimmo che un pensiero
talvolta, pesa più di una montagna.

Ognuno nella sua dimora,
tornammo a salutare
il gigante, che ora forse
con scherno ed ironia
poi, così gigante non era.

Arco, Trento. 22 aprile 2018

*

“L’essere è sempre l’essere di un ente. La totalità degli enti, secondo i suoi diversi domini, può divenire il campo di ostensione e di delimitazione di particolari ambiti di cose (ad esempio la storia, la natura, lo spazio, la vita, l’Esserci, il linguaggio) i quali possono essere tematizzati come oggetti delle corrispondenti ricerche scientifiche. L’indagine scientifica compie la demarcazione e la prima fissazione degli ambiti di cose in modo ingenuo e grezzo. L’elaborazione dell’ambito nelle sue strutture fondamentali è in certo modo già compiuta dall’esperienza prescientifica e dall’interpretazione del dominio ontologico in cui l’ambito di cose rientra. I «concetti fondamentali» che me scaturiscono restano il filo conduttore iniziale per una prima concreta apertura dell’ambito. Anche se l’importanza della ricerca sta sempre in questa positività, il suo autentico progresso non si realizza tanto accumulando risultati e conservandoli in «manuali» quanto piuttosto interrogandosi circa la costituzione fondamentale dei singoli ambiti, e tale interrogazione nasce per lo più come reazione a questa accresciuta conoscenza delle cose.”

Martin Heidegger, Essere e Tempo.

Poesia… poesia intesa come incontro tra essere ed ente. Questa poesia (se così si può considerare) è, come già definì in passato, un vissuto poetico-empirico, trascendentale dell’immanenza. Quando questi due mondi si scontrano e si abbracciano nasce la poesia. Questa esperienza trascendentale va collocata e precisata, infatti avvenuta ad Arco in provincia di Trento nel mese di aprile dell’anno 2018. Esistono parti reali di fatti accaduti e altri invece formano parte di esperienze viste dall’osservatorio dell’anima, ne è l’esempio nei versi “I demoni di San Martino / erano ariani olivi /e il cipresso silenzioso / emanò colori vivi.” Cito precisamente questi versi affinché non nascano interpretazioni equivoche riguardo l’accostamento di determinati termini.
Vorrei inoltre finire questo articolo citando e ringraziando i compagni di viaggio di questo pellegrinaggio interiore, senza di loro non sarebbe stato possibile questo articolo, questa poesia: Marco Ghayouri, Davide Michielan e Raffaele Petrigliano.

 

*

*

Alessandro Spoladore

 

 

 

[Claudio Monteverdi – Zefiro torna  e di soavi accenti [SV 251] – Magdalena Kožená & Anna Prohaska – La Cetra – Andrea Marcon]

 

 
[Obsequio musical a cargo del Editor]

Autor
Categories: La Stravaganza

Comments

  1. gamefly
    gamefly 5 mayo, 2019, 00:30

    I wanted to thank you for this wonderful read!! I certainly loved every bit of it.
    I have you saved as a favorite to check out new things you post…

    Reply this comment
  2. gamefly free trial
    gamefly free trial 5 mayo, 2019, 19:59

    Great post. I was checking constantly this blog and I am impressed!

    Very useful information particularly the last part 🙂 I care for such information much.
    I was looking for this certain information for a long time.
    Thank you and best of luck.

    Reply this comment
  3. minecraft free
    minecraft free 8 mayo, 2019, 05:50

    Very good information. Lucky me I found your blog by accident (stumbleupon).

    I’ve bookmarked it for later!

    Reply this comment
  4. how to download minecraft
    how to download minecraft 9 mayo, 2019, 06:02

    Very nice post. I just stumbled upon your blog and
    wanted to say that I’ve really enjoyed surfing around your blog posts.
    After all I will be subscribing to your feed and I hope you write again soon!

    Reply this comment
  5. minecraft download free pc
    minecraft download free pc 15 mayo, 2019, 02:36

    If you would like to increase your familiarity only keep visiting this web site and be
    updated with the latest information posted here.

    Reply this comment
  6. gamefly free trial
    gamefly free trial 29 mayo, 2019, 08:51

    I like it when individuals come together and share thoughts.
    Great blog, stick with it!

    Reply this comment
  7. gamefly free trial
    gamefly free trial 1 junio, 2019, 23:51

    Undeniably believe that which you said. Your favourite reason appeared
    to be on the web the simplest factor to keep in mind of.

    I say to you, I definitely get annoyed whilst folks consider worries that they plainly do not recognise about.
    You managed to hit the nail upon the top and outlined out the
    whole thing with no need side-effects , other folks could take a signal.
    Will probably be back to get more. Thanks

    Reply this comment
  8. gamefly free trial
    gamefly free trial 2 junio, 2019, 02:21

    I blog frequently and I genuinely thank you for your information. Your article
    has truly peaked my interest. I’m going to take a note of your blog and keep checking
    for new information about once per week. I opted in for your Feed too.

    Reply this comment
  9. gamefly free trial
    gamefly free trial 4 junio, 2019, 02:05

    Unquestionably consider that which you stated. Your favorite reason seemed to
    be on the internet the easiest thing to consider
    of. I say to you, I definitely get irked while other people
    consider concerns that they just do not realize about.
    You managed to hit the nail upon the top and defined
    out the entire thing with no need side-effects , people can take a signal.

    Will probably be again to get more. Thank you

    Reply this comment
  10. Nell
    Nell 12 junio, 2019, 20:24

    I was suggested this blog by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as nobody else know such detailed about my problem.
    You’re incredible! Thanks!

    Reply this comment

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*